Rent to buy

Il Rent to Buy non è uno strumento finanziario ma una modalità di compravendita che produce notevoli vantaggi.
Non è previsto l'intervento di alcun terzo soggetto e tutti i rapporti giuridici ed economici sono tra acquirente e venditore, come in una normalissima compravendita immobiliare. L'inquilino - futuro proprietario - entra subito nella casa che ha scelto versando al venditore (costruttore o privato che sia) un acconto, da intendersi bloccato per 3 anni.
Il Rent to buy è anche molto utilizzato da parte di chi vuole acquistare una casa ma poi trova la porta chiusa in banca per il mutuo. In questo caso è possibile temporaneamente rifugiarsi nell'affitto e intanto accumulare capitale per un futuro acquisto.
Se alla scadenza fissata l'inquilino non intende più acquistare, può proseguire a pagare il canone fissato nel contratto di locazione oppure dare disdetta (con un preavviso di almeno 6 mesi) e liberare l'immobile. In questo caso però il locatario non avrà certo fatto un affare, perché avrà pagato nel frattempo un canone di affitto più alto e perderà la metà del canone mensile versato.